BLEACH - Zanpakutō Katana Zaraki

KBLC008

New product

BLEACH - Zanpakutō Katana Kenpachi Zaraki

29,90 €tasse incl.

BLEACH - Zanpakutō Katana Kenpachi Zaraki
- Materiale Lama: acciaio misto carbonio
- Materiale Impugnatura: legno rivestito con bende
- Materiale Fodero: legno rivestito con bende
- Lunghezza: 104 cm

TUTTE LE NOSTRE SPADE SONO OGGETTI ORNAMENTALI, VENGONO SPEDITE NON AFFILATE SECONDO LE NORME VIGENTI SULLA LORO LIBERA VENDITA E DETENZIONE TRA LE PERSONE DI MAGGIORE ETA’.

NOTIZIE SUL PERSONAGGIO

Kenpachi Zaraki è il capitano della 11ª compagnia del Gotei 13. Il suo luogotenente è Yachiru Kusajishi. Alto e dal fisico asciutto e imponente, Kenpachi ha la parte sinistra del volto solcata da una cicatrice lunga e sottile. È violento e attaccabrighe, ma rispetta un suo codice d'onore: si dimostra sempre fedelissimo ai suoi sottoposti, anche se a volte ciò può comportare qualche rischio e si rifiuta di uccidere un avversario che è stato sconfitto completamente. A differenza degli altri Shinigami, Zaraki non combatte perché avverte il dovere di eliminare gli Hollow, ma per il semplice piacere che la battaglia gli procura: è infatti costantemente alla ricerca di avversari capaci di affrontarlo e di metterlo in difficoltà e, proprio per questo, si mette volutamente in una posizione di svantaggio. Kenpachi è l'unico capitano a non conoscere il nome della propria Zanpakutō, di conseguenza non era in grado di utilizzare né lo Shikai né il Bankai. Alla fine del combattimento con Ichigo, nonostante il disinteresse fino ad allora mostrato per la capacità di "combattere insieme alla propria spada", si sforza di chiamarla, non ottenendo però alcun risultato, in quanto incapace di comprendere veramente il proprio potere. Nella sua forma sigillata, la spada ha l'aspetto di una katana insolitamente lunga, dalla lama completamente senza filo e rovinata in più punti, e dal guardamano il cui motivo ricorda quello di un osso. L'elsa bianca e il fodero sono avvolti da bende.


Prodotti correlati