ONE PIECE - Kikunojo - Okiku - DXF Figure - The Grandline Lady Wano Kuni (vol.3) (Bandai Spirits)

New product

ONE PIECE - Kikunojo - Okiku - DXF Figure - The Grandline Lady Wano Kuni (vol.3) (Bandai Spirits)

Altezza: 18 cm

Questo prodotto non è più disponibile

29,90 €tasse incl.

Scheda dati

Produttore Bandai Spirits
Serie One Piece
Tipologia prodotto Figure
Materiale PVC
Altezza 18 cm

Maggiori informazioni

Nacque nel Paese di Wa. Lui e suo fratello maggiore crebbero nella scuola di danza del padre, ma a seguito all'arresto di quest'ultimo, che si era dato alla criminalità, furono costretti a sopravvivere per le strade di Ringo, ancora molto piccoli, danzando e suonando. Quando Kozuki Oden diede loro da mangiare, si unirono a lui nel suo viaggio.

Un giorno, Oden si allontanò dai suoi seguaci e si diresse da solo a Kuri e, quando questi lo realizzarono, corsero nella stessa direzione. Quando lo raggiunsero, però, egli aveva già sconfitto tutti i criminali presenti, compreso Ashura Doji, e affermò di volerne diventare il sovrano.

Ben presto, Kuri divenne una regione vivibile e lo shogun nominò Oden suo signore feudale. I seguaci di quest'ultimo dunque divennero i suoi servitori.

Un giorno, il signore feudale di Hakumai scoprì i servitori di Oden mentre tentavano di rubare l'erario della regione per aiutare il loro signore e, invece di punirli, diede loro più di ciò che volevano rubare affinché potessero accrescere la propria educazione e comprarsi dei vestiti, per non infangare il nome di Oden. E così fecero.

Ventotto anni prima dell'inizio della narrazione, quando Kozuki Sukiyaki si ammalò, tutti i servitori di Oden accompagnarono quest'ultimo nella Capitale dei fiori. Nello stesso anno, il signore feudale sì unì ai Pirati di Barbabianca di nascosto dai suoi servitori, che si preoccuparono per la sua assenza e quella di Izo, Gatto-vipera e Cane-tempesta. I restanti membri dei Nove foderi rossi difesero così Kuri in attesa del ritorno di Oden.

Ventiquattro anni prima dell'inizio della narrazione, i Pirati di Roger sbarcarono nel Paese di Wa e lasciarono lì la moglie di Oden e i suoi figli dopo che la donna si era ammalata. Anche Gatto-vipera e Cane-tempesta, che erano diventati membri della ciurma per seguire il loro signore, decisero di rimanere, mentre Oden proseguì il viaggio dopo avere visto il drastico cambiamento della nazione e avere intuito che se fosse rimasto non avrebbe più potuto lasciarla, nonostante Kikunojo, Kin'emon, Kanjuro, Raizo e Kawamatsu cercarono di convincerlo a restare.

Quattro anni dopo Oden fece ritorno a Kuri e si riunì ai suoi servitori.

Diciotto anni prima dell'inizio della narrazione, Oden e i suoi nove servitori cercarono di fare uscire la nazione dall'isolazionismo. Orochi e Kaido si allearono per costringere Oden a rivelare le sue conoscenze sui Poignee Griffe. Quest'ultimo però si rifiutò di farlo e per questo venne portato alla Capitale dei fiori dove fu barbaramente ucciso sotto gli occhi della folla, tra cui c'era anche Kikunojo.[6]
Castello di Kuri brucia

I servitori di Oden osservano il suo castello bruciare.

I servitori di Oden, dopo avere assistito alla sua morte, tornarono al castello per proteggere Momonosuke, prossimo obiettivo di Orochi, ma lungo il tragitto Cane-tempesta e Gatto-vipera iniziarono a discutere e furono attaccati dai seguaci di Orochi, separandosi dagli altri. Quando il gruppo arrivò al castello, l'edificio era già in fiamme. Riuscirono ad entrare e trovarono i figli e la moglie di Oden. Quest'ultima usò le sue abilità per fare viaggiare nel tempo Momonosuke, Kin'emon, Kanjuro, Raizo e Kikunojo, spedendoli vent'anni più avanti.

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

ONE PIECE - Kikunojo - Okiku - DXF Figure - The Grandline Lady Wano Kuni (vol.3) (Bandai Spirits)

ONE PIECE - Kikunojo - Okiku - DXF Figure - The Grandline Lady Wano Kuni (vol.3) (Bandai Spirits)

ONE PIECE - Kikunojo - Okiku - DXF Figure - The Grandline Lady Wano Kuni (vol.3) (Bandai Spirits)

Altezza: 18 cm

Prodotti Correlati

Ti potrebbe piacere anche...